X
ACCESSO

Username
Password
Hai dimenticato user e password? clicca qui!
Se accedi utilizzando uno smartphone o tablet verrai indirizzato allo store per scaricare l'app di gestione!
La tua farmacia in tasca!
La tua farmacia in tasca!
Blog
23/05/2017
Alimentazione corretta: un buon punto di partenza!

Alimentazione corretta: «lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo»

 

Alimentazione corretta

 

Il tema dell’alimentazione è uno degli argomenti più ricorrenti presenti online attraverso blog specializzati, pagine social dedicate e sezioni di approfondimento delle testate giornalistiche. Siamo ormai abituati a leggere articoli e informazioni sulle diete famose e le più utilizzate nello star system. Pensiamoci. Quante volte abbiamo sentito parlare di dieta Dukan, dieta Atkins, di quella dissociata o a zona?

Il rischio è di scegliere un regime alimentare non corretto spinto dalla moda del momento. È fondamentale quindi documentarsi e rivolgersi sempre agli esperti in campo dell’alimentazione.

Non a caso, salute e nutrizione adeguata, sono considerati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, diritti umani fondamentali, correlati tra loro e indispensabili per il benessere fisico e mentale degli individui.

Noi di Bene e Salute abbiamo cercato di tirare le somme tra le opinioni di esperti, fonti ufficiali e i consigli che provengono dall’ambito food sull’importanza di un’alimentazione corretta. Ma cosa vuol dire davvero?

Tra le classifiche dei libri più venduti ha attirato la nostra attenzione il best seller Mangiare bene per sconfiggere il male (Mind Edizioni), dell’oncologa Maria Rosa Di Fazio che da suggerimenti su un’alimentazione adeguata come arma preventiva. Proprio così!

La scelta dei cibi, la loro combinazione e alternanza, per evitare una dieta ripetitiva, è un aiuto e una prevenzione contro le malattie. La monotonia a tavola e l’introduzione di cibi dannosi all’organismo è una brutta abitudine; la dottoressa consiglia di leggere con attenzione le etichette dei prodotti da forno e confezionati, ridurre gli alimenti con percentuali di zuccheri elevati che il nostro cervello percepisce come una “droga” creando dipendenza. Da evitare assolutamente i cibi precotti e i patti pronti surgelati e scegliere come alternative ottimali legumi, prodotti freschi e di stagione e il pesce azzurro, ricordandosi anche che «ogni tanto ci si può concedere qualche gratificazione. La cosa importante è che, ordinariamente, il regime alimentare tenda a essere sano ed equilibrato» (cit. Di Fazio)

fruttalegumi


Anche il “Portale Gov Salute” del governo conferma che un’alimentazione attenta ed equilibrata, associata ad attività fisica, è necessaria per una vita in salute. Lo sappiamo sembra scontato…. e ce lo sentiamo ripetere in più occasioni ma è bene continuare a ricordarlo!

Per prima cosa: fornire al proprio organismo l’energia necessaria per sostenere le attività della giornata. E’ più facile di quel che sembra! Impariamo ad introdurre nell’alimentazione tutti i nutrimenti fondamentali, alternandoli nella dieta per renderla varia e completa, fornendo il giusto fabbisogno giornaliero. Nelle nostre tavole non devono mai mancare:

  • Cereali. Meglio se integrali, per fornire un giusto mix di carboidrati, vitamine e minerali e per dare un’ottimale percentuale di energia al vostro organismo.
  • Frutta e ortaggi. Indispensabili per la nostra salute perché contengono fibre, vitamine, minerali e i famosi antiossidanti dalle caratteristiche protettive.
  • Carne, pesce, uova e legumi. Grazie a questi alimenti possiamo introdurre le proteine, ma attenzione! Consumare la carne con moderazione, alternandola con il consumo di legumi e del pesce. In questo modo si può fornire l’apporto di proteine corretto e funzionale per l’organismo.
  • Latte e i suoi derivati. Contengono molto calcio e in questo caso gli esperti consigliano qualche accorgimento: preferire latte scremato e latticini a basso contenuto di grassi oppure latte di mandorla o di soja e riso come consigliato dall’oncologa Di Fazio, citata in precedenza.
  • Acqua. Essenziale per la salute del nostro corpo, composto di acqua al 70%. Ha il potere di eliminare le scorie e assicura il procedere di tutti i processi fisiologici.

Finora abbiamo confermato, come prima regola, quanto sia importante la scelta dei cibi, senza dimenticare che ci sono alimenti da consumare con moderazione. Bisogna limitare infatti, il sale, i condimenti e l’alcol che rischiano di farci prendere brutte abitudini.

Prendersi cura del corpo e della mente deve essere la regola per stare bene!

 

frutta, frullati, smoothies

 

Questo non vuol dire rinunciare a piccoli vizi e non poter fare qualche eccezione a tavola.

Quante volte siamo andati alla ricerca di ricette gustose per preparare qualche cena tra amici? Sarà capitato a molti di fare qualche strappo alla regola e cercare ricette di antipasti, primi, secondi e dolci nei siti di cucina famosi, per realizzare un super pasto completo. Una delle fonti ufficiali, nonché fenomeno del web, è il sito Giallo Zafferano, creato da Sonia Peronaci, che ha unito la passione della cucina con le nuove tecnologie.

I numeri parlano chiaro: 3,5 milioni di italiani ogni mese hanno cucinato almeno una ricetta presente nel portale web, diventato il sito di cucina più visitato: i punti di forza sono la semplicità dei piatti, il processo che illustra passo passo come realizzarli e un database vario di contenuti culinari su cui scegliere per lasciare a bocca aperta gli ospiti.

È un dato indiscusso che nel web, dopo la scia di Giallo Zafferano, hanno iniziato a trovare spazio gli chef e gli esperti di nutrizione e regimi alimentari, che attraverso blog e social, condividono idee per piatti rivolti, in particolare, a chi soffre di tolleranze alimentari, allergie o che a chi preferisce utilizzare materie prime di qualità, senza farine raffinate o condimenti poco salutari.

Cuochi e divulgatori scientifici che si differenziano e si rivolgono ad un target più consapevole alla ricerca di ricette e spunti per creare piatti leggeri, magari privi di glutine o con pochi grassi. Marco Bianchi, per esempio,  che collabora con la Fondazione Umberto Veronesi, utilizza farine integrali e di cereali, dando consigli su dolci e primi piatti da preparare, trovando alternative all’utilizzo dei grassi animali e dei condimenti troppo pesanti.

Questi sono solo alcune riflessioni e punti di partenza su un argomento che fornisce davvero molto materiale di analisi.

La parola chiave è sempre e comunque la moderazione. E soprattutto affidarsi agli esperti di nutrizione per diete e intolleranze alimentari. Ascoltare il proprio medico e rivolgersi per ogni dubbio e consiglio al proprio farmacista di fiducia!

Non hai ancora trovato la tua farmacia? Scarica l'app gratuita, imposta la tua zona e scopri quella più vicina a te!

 




Scarica l'App! E' gratis!

© Bene e Salute - FA group s.r.l.
Privacy